20.4.07

'Mbruoglio 'i cipuddine paisane 

poested in Voci by Teresa - per gentile concessione a LucaniArt

di Teresa Armenti

Simu proprio ‘nda nu ‘mbroglio
‘i cipuddine.
‘A terra é rivutata
ra sotto a sopa,
ra capo ‘mberi,
ra restra a manca.
‘A povera MARGHERITA
C’è capitata ‘menzo.
Chi ‘a tira ra nu verso
e chi ra n’ato
e chi ‘a lassa ‘ndrungo.

‘A CERZA granne,
ca rosa a li peri,
scafata atturno atturno,
avi li rariche ca essono ra fora.
‘Nda ‘na iaccatura ‘menzo,
c’è nu niro ca cova.

‘A bella ROSA rossa
é guardata a vista
ra li portatori ‘i VALORI.

E ‘u GADDO canta ra matina
“FORZA! FORZA! Amici mei,
ch’ama coglie li cipuddine”.

Imbroglio di cipolline paesane. Ci troviamo proprio in un imbroglio di cipolline./ La terra è rivoltata sottosopra/ dalla testa ai piedi/da destra a sinistra/. La povera Margherita ci è capitata in mezzo/ Chi la tira da una parte/chi dall’altra/e chi la lascia all’improvviso/La quercia grande con la rosa ai piedi/ scavata in giro/ha le radici che escono fuori/Nella spaccatura in mezzo/ c’è un nido che cova/. La bella Rosa rossa è guardata a vista dai portatori di Valori/ E il Gallo canta dalla mattina ”Forza! Forza!, amici miei/ perché dobbiamo raccogliere le cipolline”

'Mbruoglio 'i cipuddine paisane e’ stata scritta, con un pizzico di ironia, in occasione delle consultazioni elettorali amministrative del 27/28 maggio 2007, per la formazione delle liste in un piccolo paese del Sud Italia. Non c’è accordo tra i partiti; c’è solo tanta confusione. Nessuno vuole cedere (Teresa Armenti)

Etichette: ,

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home

Statistiche sito,contatore visite, counter web invisibile