4.4.07

Come giovinezza 

posted in Voci -by Rocco per gentile concessione a LucaniArt

di Rocco Erario

Lenta agonia
come neve all'ombra,
come ombra di neve.

Raggi glaciali
di un fuoco bagnato,
scaldano pietre roventi.

Ad ogni trillo
un sussulto;
per ogni verbo
un colpo.

Sarei dovuto andare
quando chiamarono.
Sarei dovuto andare!

I sassi non rotolano
senza aver scarpate;
le libellule non fuggono
senza ali spiegate
e non viene mai notte
senza che giorno non affoghi.

Quando il mare ingoia il sole
brilla di luce riflessa:
s'infiamma,
s'impenna
e smorza il suo canto,
e s'annega
toccando terra:
come spuma,
come brina,come giovinezza.


*

Rocco Erario è nato a Potenza ventinove anni fa, ha vissuto a Cancellara fino all'età di vent'anni per poi frequentare la Sapienza di Roma e trasferirsi a Milano, dove vive, per studiare musica. Ha conseguito un diploma di maestro di chitarra elettrica, solfeggio, teoria, armonia e musica d'insieme.

Etichette: ,

1 Comments:

Anonymous Anonimo said...

Grande Rocco:
continua così che fra qualche anno ci divertiamo...
R.S.

17 maggio, 2007 09:35  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home

Statistiche sito,contatore visite, counter web invisibile